Logo Unipol

OLIMPIADI TOKYO 2020, Cio agli atleti:"continuate ad allenarvi"

Bernadette Serratore, Martedì, 17 Marzo 2020

"Restiamo pienamente impegnati per Tokyo 2020 e, con oltre quattro mesi, non è necessario prendere decisioni drastiche in questa fase".
OLIMPIADI TOKYO 2020, Cio agli atleti:

“Nessun dorma". L'emergenza Covid-19 non arresta, al momento, l’organizzatrice delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il Cio incoraggia tutti gli atleti "a continuare a prepararsi alle Olimpiadi di Tokyo nel migliore dei modi". Dopo la prima riunione per fare il punto sull'emergenza coronavirus e le possibili ripercussioni sui Giochi della prossima estate, il Comitato olimpico internazionale non cancella, ancora, l'appuntamento a cinque cerchi in calendario dal 24 luglio al 9 agosto. Anzi l'evento si sta preparando come da programma. Lo ha detto John Coates, membro Cio e presidente del comitato olimpico australiano. "Continueremo a supportare gli atleti, consultando i rispettivi comitati olimpici nazionali – comunica, finalmente, il Cio - Restiamo pienamente impegnati per Tokyo 2020 e, con oltre quattro mesi, non è necessario prendere decisioni drastiche in questa fase". Il Comitato olimpico confida che le numerose misure adottate da molte autorità di tutto il mondo contribuiranno a contenere la situazione del virus COVID-19. In questo contesto, il CIO accoglie con favore il sostegno dei leader del G7 espresso dal primo ministro giapponese Abe Shinzo, che ha dichiarato: 'Voglio tenere perfettamente le Olimpiadi e i Paralimpici, come prova che la razza umana conquisterà il nuovo coronavirus, e io ha ottenuto il supporto dai leader del G-7'".

Per il presidente del Cio Thomas Bach "la salute e il benessere di tutti coloro che sono coinvolti nella preparazione dei Giochi olimpici di Tokyo 2020 è la nostra principale preoccupazione. Sono state prese tutte le misure per salvaguardare la sicurezza e gli interessi di atleti, allenatori e squadre di supporto. Siamo una comunità olimpica; ci sosteniamo a vicenda in tempi buoni e in tempi difficili. Questa solidarietà olimpica ci definisce una comunità".

Previsti piani alternativi circa le qualificazioni olimpiche che erano in programma nei prossimi mesi: "Il 53% degli atleti ha già il pass - sottolineano da Losanna il Cio - per il restante 43% il comitato olimpico collaborerà con le federazioni per apportare tutti gli adattamenti necessari e pratici ai rispettivi sistemi di qualificazione. Quelli già assegnati restano agli atleti che li hanno ottenuti". Se si potranno svolgere si utilizzeranno i tornei che erano già in calendario, il resto si potrà fare in base alle classifiche o risultati già conquistati sul campo. Eventuali revisioni necessarie ai sistemi di qualificazione ai Giochi saranno rese note a inizio aprile.

 

 

Copyright © 2018 Percorsi di Nuoto. Tutti i diritti riservati.

Ultime Notizie


  • Date delle Olimpiadi appropriate ma Barelli è preoccupato per le società
  • OLIMPIADI DI TOKYO: DAL 23 LUGLIO ALL'8 AGOSTO 2021
  • Richieste della FIN a sostegno delle società (ASD / SSD)
  • E' UFFICIALE LE OLIMPIADI 2020 SARANNO RINVIATE DI UN ANNO

Scopri l'ultimo servizio


Sporting Club Poseidon: la casa dello sport

Sporting Club Poseidon: la casa dello sport

"Nuoto, calcio, basket, danza. Lo sport a 360°."

Segui il percorso

 

  • Video Sei una struttura

    Sei una
    struttura?

    Racconta il tuo Percorso di Nuoto

    Contattaci

    Ufficio +39 0968 43 48 32

    Contattaci

Partner

  • Logo Fiscal Focus
  • Logo Arvalia

Contatti

Via Giovanni De Sensi
Lamezia Terme
Tel +39 0968 43 48 32

Seguici

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la fruizione dei contenuti